Polizia Stradale di Aprilia: dopo la  cittadinanza onoraria, il distaccamento diventa Sottosezione

Il 23 marzo dello scorso anno, l’amministrazione comunale di Aprilia, dedicò nell’ambito della giornata destinata alla Legalità, una seduta straordinaria del Consiglio Comunale, terminata con il conferimento della cittadinanza onoraria alla Polizia Stradale di Aprilia, grazie all’esito di diverse attività di P.G. tra cui quella denominata “Dark Side”, che permise di mettere fine allo smaltimento di rifiuti tossici.

Alla seduta presero parte diverse autorità civili e militari, tra cui il Prefetto Roberto SGALLA, Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, il dirigente della sezione Dr. MAGLIOZZI e il dirigente Generale del compartimento della Polizia Stradale per il Lazio e l’Umbria Mario NIGRO il quale espresse “il proprio plauso all’attività del distaccamento” annunciando in anteprima l’innalzamento dello stesso a “Sottosezione” con conseguente implementazione dell’organico e della dotazione strumentale.

Ricordiamo che il distaccamento della  Polizia stradale di Aprilia pur essendo situato sulla strada statale 148 “Pontina”, una delle arterie con altissimo indice di sinistri stradali, pur non essendo sede disagiata e avendo un esiguo organico, grazie alla disponibilità e all’alto senso del dovere, quel personale riesce a garantire la presenza delle pattuglie H/24,  con congiunti controlli straordinari, volti al contrasto della guida sotto gli effetti dell’alcol e droga, controllo ai veicoli commerciali ecc ecc..

Grazie alla silenziosa ed incessante opera di sollecitazione, il S.I.U.L.P., è venuto a conoscenza che entro fine anno, al massimo inizi 2019, il distaccamento della polizia stradale di Aprilia, sarà elevato a Sottosezione (semplice).

Questa O.S., nel frattempo si sta adoperando affinché con l’elevazione del presidio, possa arrivare nuova linfa, per rendere meno gravoso l’operato quotidiano delle poche pattuglie sul territorio dando risposte all’utenza di efficienza, garanzia della sicurezza e della circolazione in ambito stradale, ma principalmente regalando una  boccata di ossigeno all’ufficio dove l’età media è pari a 50 anni.

Follow me!