IL SINDACATO DALLA PARTE DEI COLLEGHI... “IL SIULP COME SEMPRE NON FINISCE IL 31 OTTOBRE”

Trascorso il mese di ottobre, in cui tradizionalmente l’attività sindacale viene falsata da promesse irrealizzabili ed impegni improponibili, continua come sempre l’attività della segreteria provinciale del SIULP.

Nelle ultime settimane abbiamo incontrato diversi colleghi e organizzato diverse assemblee sui posti di lavoro, tra cui anche a Gaeta e Terracina.

Durante le assemblee, sono emerse criticità che sintetizziamo:

A GAETA è stato evidenziato, per l’ennesima volta, l’eccessivo aggravio di lavoro di cui ogni dipendente è costretto a farsi carico a causa della cronica carenza di personale, senza precise direttive sul piano del controllo del territorio.. Tutto ciò è inaccettabile e reso ancor più mortificante dalla mancanza di gratificazione in occasione di riconoscimenti premiali, talvolta determinati senza un criterio equo ed omogeneo fra appartenenti a diversi Uffici di Polizia della Provincia. Da un lato l’abnegazione del personale che, per sopperire alle carenze dell’Amministrazione, va oltre l’ordinario; dall’altro la mortificazione che deriva dalla scarsa sensibilità nel valutare le segnalazioni dei meritevoli.

L’organico, è ormai inferiore alle 30 unità, due colleghi sono in aspettativa da tempo ed altri due andranno in pensione entro il prossimo anno. La squadra volante con l’operatore al C.d.G. sono appena sufficienti a garantire virtualmente il turno in quinta, ma in realtà ciò avviene solo sulla carta, posto che per intere giornate non esce neanche la metà degli equipaggi previsti in 24 ore, con picchi pari a ZERO per giorni e giorni. Tutto ciò impedisce di fatto l’ordinaria gestione dei servizi... Durante l’ assemblea è stata stigmatizzata la mancanza di Ufficiali di P.G., ruolo questo sguarnitosi negli ultimi anni, in quanto migrati tutti verso il vicino Comm.to di Formia.

Lo stabile che ospita il Commissariato, come noto anche all’opinione pubblica, è inidoneo sotto molteplici aspetti: impiantistica non a norma, inefficienza delle misure di sicurezza passive, mancanza di spazi per ricovero delle autoradio, carenza di servizi igienici, spogliatoi non adeguati ecc ecc.. . Pochi giorni dopo il recente sopralluogo in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, ci è stato segnalato il crollo di intonaco e calcinacci dai terrazzi che, solo per caso fortuito, non ha ferito utenti o personale dipendente.

A TERRACINA i colleghi, oltre a sottolineare anche qui l’ormai cronica carenza di personale hanno evidenziato le seguenti problematiche:

  1. lo straordinario che viene retribuito in periferia ..., da sempre enormemente inferiore rispetto a quanto viene corrisposto a livello centrale. La Segreteria Provinciale ha fatto suo il quesito e ha portato l’argomento all’attenzione del Direttivo Nazionale SIULP, svoltosi nei giorni scorsi a Roma;
  2. le condizioni dello stabile che ospita oltre che il Comm.to di Terracina anche il distaccamento della Polizia Stradale, facendo notare diversi interventi strutturali da realizzare.

Questa O.S., accolte le rimostranze, si sta adoperando affinché tutte le problematiche sollevate vengano affrontate e venga cercata una soluzione, significando che per quanto riguarda la carenza di personale, si è appreso che in provincia oltre ai 5 colleghi previsti per il mese di febbraio p.v., il piano di riorganizzazione territoriale ha previsto per i prossimi anni l’aumento di organico di 34 unità, che sicuramente non risolveranno l’annoso problema della carenza di personale, ma probabilmente daranno una boccata di ossigeno all’intera Provincia. Oltre alla costante attenzione su questo delicato argomento, questa O.S. non si esime dal concentrarsi sulle altre problematiche, come ad esempio la sostituzione dei caschi U-BOT impiegati in Ordine Pubblico, che avverrà a giorni, ormai divenuti fatiscenti e usati solo ed esclusivamente con le calottine che sono utili solo sul fronte igienico sanitario ma assolutamente inidonee ad integrare le caratteristiche di resistenza passiva di un efficace dispositivo di protezione individuale.

Questa O.S. ha accertato che il trasferimento del Comm. to di Gaeta presso la nuova sede previsto a metà di questo anno, verosimilmente sarà rimandato entro i primi mesi del prossimo anno, con la consapevolezza che il SIULP vigilerà su questo tema molto sentito dal personale e dall’intera comunità.

Per lo stabile di Terracina, abbiamo saputo che a breve sono previsti lavori straordinari con i quali finalmente parecchie problematiche sollevate dai colleghi in fase di riunione, dovrebbero essere definitivamente risolte.

Latina, 18 dicembre 2018

La Segreteria Provinciale

Follow me!