TERMOSCANNER

 

OGGETTO: Richiesta di sistemi di misurazione a distanza della temperatura corporea.

^^^^
Egregio Signor Questore;

dal territorio giungono diverse voci in merito ad un’opportuna adozione di sistemi di misurazione della temperatura corporea a distanza, legata all’utenza privata che, giornalmente si reca presso i nostri uffici.

Visto il crescente numero di soggetti positivi al coronavirus, questa O.S. ritiene ragionevole adottare sistemi di misurazione della temperatura corporea a distanza, finalizzata ad individuare utenti che presentino una condizione febbrile associabile a sintomatologia da COVID-19, che rappresenta una delle misure di profilassi, tra le tante concretizzabili, verosimilmente efficace per contenere la diffusione della SARS-CoV-2.

Signor Questore, ci è stato riferito che, pochi giorni addietro alcuni operatori del Comm.to di P.S. “Cisterna”, pare siano stati posti in quarantena fiduciaria, in quanto avrebbero avuto un contatto con un utente, presumibilmente affetto da coronavirus.

Solo dopo aver effettuato esami clinici specifici, lo stesso è risultato essere negativo al COVD-19.

Signor Questore, immagini lo stato d’animo dei colleghi di quell’Ufficio che sono stati a contatto con l’utente …

Orbene, in considerazione del fatto che anche l’O.M.S., metta al bando addirittura il saluto coi gomiti, in quanto non vengono rispettate le distanze di sicurezza, Le chiediamo di adottare all’interno dei luoghi di lavoro aperti al pubblico ed anche in forza alla recente normativa di riferimento (art.73 bis, legge 24 aprile 2020, n. 27 ) i cosiddetti termo-scanner, al fine di poter tutelare il personale e l’utenza che quotidianamente affolla i nostri Uffici.

Certo di un suo autorevole intervento, si porgono distinti saluti.

Prot. 61/2020 Latina, 16 settembre 2020

Il Segretario Generale

Luigi IZZO

Originale agli atti

Follow me!